Sezioni

2021

Accensione impianti di riscaldamento prorogata al 30 aprile

Temperature basse e freddo in arrivo: l'ordinanza del Sindaco permette di accendere fino a un massimo di 7 ore al giorno

Fino al 30 aprile sarà ancora possibile accendere i riscaldamenti. Lo dispone l'ordinanza numero 15, firmata dal Sindaco di Calderara Giampiero Falzone mercoledì 14 aprile in considerazione delle condizioni climatiche e verificate le previsioni meteorologiche per i giorni a seguire, che prevedono ancora un abbassamento delle temperature minime stagionali. Il provvedimento autorizza la proroga dell'accensione degli impianti termici nel Comune di Calderara fino a fine mese, per un massimo di 7 ore giornaliere. Nell'ordinanza il primo cittadino invita inoltre 
la cittadinanza a limitare l’accensione alle ore più fredde, ricordando al contempo l’obbligo di legge di non superare la temperatura di 18 gradi (più 2 di tolleranza) per gli edifici adibiti ad attività industriali, artigianali e assimilabili, e di 20 gradi (più 2 di tolleranza) per tutti gli altri edifici. 


Scuola, pubblicate le graduatorie di ammissione alle prime classi del prossimo anno scolastico

Sul sito dell'Istituto Comprensivo di Calderara gli elenchi in vista della stagione 2021-2022

Sono disponibili sul sito dell'Istituto Comprensivo di Calderara gli elenchi degli alunni che nel prossimo anno scolastico, la stagione 2021-2022, frequentaranno le classi prime dei rispettivi cicli: i nomi dei bambini le cui famiglie hanno fatto richiesta per la prima classe della Scuola dell'Infanzia, Primaria o Secondaria potranno essere trovate nelle graduatorie, per questioni di privacy, tramite il numero identificativo della domanda. Sul sito dell'IC anche tutte le altre info su tempi e modalità del prossimo anno scolastico.

Fonte immagine Freepik

 

Ciclovia del Sole, il 13 aprile l'inaugurazione del nuovo tratto

Il percorso, che arriva fino a Sala Bolognese, non tocca direttamente il territorio di Calderara. Tutte le info e il link per rivedere l'evento

Sarà inaugurato martedì 13 aprile, a partire dalle ore 10:30, il nuovo tratto della Ciclovia del Sole: sull’ex ferrovia Bologna-Verona la Città metropolitana di Bologna ha realizzato in 2 anni 46 chilometri di percorso ciclabile che attraversa 8 comuni (Mirandola, San Felice sul Panaro, Camposanto, Crevalcore, Sant’Agata Bolognese, San Giovanni in Persiceto, Sala Bolognese e Anzola dell’Emilia) con un costo di 5 milioni di euro. Inizio a Mirandola, termine a Osteria Nuova: grazie all’apertura di questo segmento la Ciclovia del Sole, che è la parte italiane del grande itinerario ciclabile europeo Eurovelo7 Capo Nord-Malta, sarà percorribile da Bolzano a Bologna, mentre sono già finanziate e in parte realizzate alcune parti del tracciato seguente che da Bologna conduce a Firenze.

 

Come seguire l'evento

La situazione legata all’emergenza sanitaria non permette di programmare una festa aperta al pubblico, ma sarà comunque possibile seguire la diretta streaming trasmessa dalla Ciclovia del Sole sulla pagina Facebook della Città Metropolitana oltre che su siti d'informazione e tv locali. A lato i link per tutte le info, Contestualmente all’inaugurazione, il 13 aprile verranno inoltre presentati il nuovo sito web, logo, cartellonistica e immagine coordinata della Ciclovia, che - in accordo con le 4 Regioni coinvolte - verranno adottati per la comunicazione e la promozione di tutto tracciato della Ciclovia Verona-Bologna-Firenze.

Calderara e la Ciclovia del Sole

Il Comune di Calderara di Reno non è direttamente interessato dalla Ciclovia, ma è coinvolto comunque in una serie di collegamenti che permetteranno a chi vorrà visitare il nostro territorio di arrivarci in sicurezza e poi, volendo, reimmettersi sulla Ciclovia a Bologna. In futuro sarà realizzata la pista Tavernelle-Calderara, che prevede la realizzazione del sovrappasso della linea ferroviaria Bologna-Verona; l’attraversamento di Calderara; un percorso a nord dell’Aeroporto nella fascia boscata; l’arrivo a Bologna lungo la sponda ovest del fiume Reno. In attesa di questo percorso, è previsto intanto un itinerario alternativo e temporaneo che, attraverso strade secondarie e a basso traffico adeguatamente segnalate, offrirà ai cicloturisti un'alternativa  per raggiungere Bologna senza dover ricorrere necessariamente all'intermodalità: via Ferrovia, via Sacernia, via di Mezzo Ponente, Via Bacciliera e Lavino sono le strade interessate. 

 

 

Lupi avvistati a Longara: ecco il numero di telefono per segnalazioni

L'appello del Sindaco: "Evitiamo inutili allarmismi e seguiamo alcune regole e buone pratiche"
L'avvistamento di alcuni lupi, probabilmente un piccolo branco, nella zona di Longara, rende necessario un appello da parte del Sindaco Giampiero Falzone: nessun allarmismo, anzitutto, e in secondo luogo è consigliabile seguire alcuni consigli e mettere in atto buone pratiche, che elenchiamo di seguito.

L'appello del Sindaco

Qualche giorno fa, a causa dell'uccisione di alcuni capi di bestiame, l'Amministrazione Comunale ha attivato la Polizia Metropolitana e Bolognazoofila Onlus per gli approfondimenti necessari. Ora l'avvistamento di Longara:

"Si è ipotizzata la presenza di un lupo solitario, disorientato e sceso a valle - dice il primo cittadino -. In realtà abbiamo adesso la conferma che si tratta di un branco di 3-5 lupi, in zona Longara: ultimo avvistamento via Valli e Castel Campeggi. Chiedo di evitare allarmismi e avventate iniziative private, rispettando alcune regole e buone pratiche: ricordo che il lupo è specie protetta in Italia dal 1971, attualmente la sua uccisione viene punita con l'arresto o pesanti ammende. Nel prossimo futuro la presenza del lupo in aree antropizzate sarà probabilmente sempre più frequente e dobbiamo lavorare affinché tale presenza venga considerata un fenomeno naturale di adattamento della specie. Per far sì che la presenza del lupo non generi conflitto è fondamentale rispettare alcune semplici".

Le buone pratiche

La presenza del lupo nella pianura Emiliana è un fenomeno non recente, che si sta consolidando sempre di più. In genere il lupo è un animale schivo e diffidente nei confronti dell’uomo, che tende accuratamente ad evitare.
Ecco alcune regole da seguire, in particolare da parte di chi vive con animali:
  • chi ha stalle ed animali non lasci gli stessi all'aperto specialmente nelle ore notturne;
  • durante le passeggiate o le uscite con il cane è opportuno tenere i cani al guinzaglio;
  • soprattutto in orari notturni non lasciare all'aperto il cibo per animali domestici.

Per ogni informazione e segnalazione contattare Bologna Zoofila al numero 051727727.

Nella sezione Approfondimenti, a lato di questa news, alcune importanti informazioni a cura di Wwf e di Prefettura di Reggio Emilia, Wolf Apenine Center, Carabinieri Forestali.

 

Pranzo della Legalità: mercoledì 14 aprile pasta Libera Terra nelle mense scolastiche dell'Unione

L'iniziativa di Matilde Ristorazione, solitamente programmata il 24 marzo giornata in ricordo delle vittime di mafia, quest'anno ha cambiato data

Il Pranzo della Legalità si terrà anche quest'anno. Il 14 aprile, approfittando della riapertura delle scuole, verrà celebrata in classe una giornata istituzionalmente fissata il 24 marzo. Mercoledì prossimo, dunque, in occasione della XXVI Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, nelle mense scolastiche servite da Matilde verrà servito un pranzo speciale. Si tratta di una iniziativa che il servizio di ristorazione scolastica organizza da anni nei sei Comuni dell'Unione Terred'Acqua e a Nonantola: in tutte le scuole, che il 24 marzo causa misure anti Covid erano chiuse, come primo piatto verrà servita la pasta biologica "Libera Terra". L’obiettivo è promuovere la cultura della legalità, cominciando dalla scuola e dai bambini.

 

La Biblioteca Comunale "Rinaldo Veronesi" venerdì 16 aprile sarà aperta dalle 9 alle 13

Cambia per un giorno l'orario di apertura causa sanificazione locali durante il pomeriggio

Venerdì 16 aprile la Biblioteca "Rinaldo Veramonesi" sarà aperta al pubblico non dalle 15 alle 19 come di consueto ma dalle 9 alle 13. Il cambio di orario è determinato dalla sanificazione dei locali, programmata appunto nel pomeriggio di venerdì. Tutto il resto - modalità di accesso e prenotazione e calendario delle aperture - rimane invariato.

Bando Partecipazione: Calderara parte dai più giovani con "Rega, clicchiamoci su!"

Il progetto presentato alla Regione Emilia-Romagna è risultato tra i 36 vincitori: sarà la base del primo bilancio partecipativo

Anche Calderara di Reno è tra i 36 premiati dal Bando Partecipazione 2020. “Rega, clicchiamoci su! (Calderara verso la e-democracy)” risulta infatti fra i vincitori del bando “Sostegno dei processi partecipativi” promosso dalla Regione Emilia-Romagna e recentemente arrivato alla conclusione dell’iter di selezione. Un risultato importante per una città che dei percorsi partecipativi vuole fare un punto cardine dell’amministrazione e della vita della comunità: il bilancio partecipativo, da cui il Comune attingerà nei prossimi anni a partire proprio da questo progetto, è considerato nel programma di mandato del Sindaco Giampiero Falzone un elemento basilare. Gli obiettivi sono chiari: progettare interventi migliorativi dell’esistente, costruire fiducia, creare in modo partecipato una città che nasce proprio da collaborazione e interazione.
Con “Rega, clicchiamoci su!” si parte dai ragazzi, ma tutti i cittadini saranno chiamati a partecipare. Il bando regionale ha messo oltre
530.000 euro a disposizione di progetti riguardanti giovani, digitalizzazione e sviluppo sostenibile, e 88 sono state le domande di finanziamento: 36 i percorsi premiati, dei quali 35 hanno individuato proprio nei giovani il target prioritario. “Rega, clicchiamoci su!” è un percorso che coinvolgerà anzitutto le diverse componenti giovanili della comunità di Calderara, in un processo di innovazione dell’ente che prevede nuove modalità e nuovi strumenti di relazione tra cittadini e Amministrazione. Il progetto, avviato formalmente ai primi di febbraio e della durata di sei mesi, prevede come primo step la redazione di un documento che definirà i valori e i principi del Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze (CCRR e CCRR Plus), per incrementare e promuovere la partecipazione attiva dei giovani alla vita del territorio. Verranno quindi elaborate le linee guida della prima edizione del bilancio partecipativo.

In questa sezione del sito tutte le informazioni sul progetto e la possibilità di iscriversi alla mailing list per ricevere gli aggiornamenti sul progetto.

Qui il comunicato stampa col commento dell'Amministrazione.

Bando per progetti culturali e manifestazioni sul territorio

Dal 1° aprile al 31 ottobre la selezione delle associazioni che riceveranno un contributo

Parte il 1° aprile il bando del Comune di Calderara di Reno per la selezione di progetti culturali e manifestazioni ricreative, per i quali i beneficiari riceveranno un contributo. Possono partecipare al bando, che scade il 31 ottobre, le associazioni iscritte al Registro comunale delle forme associative e del volontariato del Comune.

Sono previste due linee di contributo:

  • progetti culturali e artistici innovativi;
  • manifestazioni ricreative e culturali sul territorio.

Sul sito di Culturara, il sistema culturale di Calderara di Reno, i dettagli sul bando.

In questa sezione il bando e la domanda di partecipazione.

Scaricabili on-line le attestazioni delle spese scolastiche

Le attestazioni delle spese scolastiche possono essere reperite da casa, sul portale Sosia@Home

Le attestazioni delle spese scolastiche, da presentare in sede di denuncia dei redditi per le eventuali detrazioni fiscali previste dalla legge, anche quest'anno possono essere reperite dalle famiglie sul portale Sosia@Home. Per accedere è necessario inserire le credenziali del genitore a cui sono intestati i pagamenti, ossia del genitore che ha presentato la domanda di iscrizione al servizio.
Una volta effettuato l'accesso, occorre cliccare su "posizione utente" e successivamente su "attestazioni". Sullo stesso portale le famiglie possono inoltre visionare tutti i dettagli riguardo le rette emesse e lo stato dei pagamenti.

Approfondimenti

Attestazioni spese scolastiche

 

Fonte immagine: Freepik

"Mi prendo cura di te": ecco l'albo delle baby sitter

Pubblicato l'elenco delle persone disponibili nei Comuni dell'Unione

Reperire persone affidabili e preparate a cui affidare i propri bambini quando non vi sono altri supporti di carattere familiare o in fasce orarie in cui i servizi educativi non sono disponibili. Da questa diffusa esigenza è nata, nel 2019, l'esigenza di un albo delle baby sitter, che oggi assume maggior rilevanza visto lo stato di emergenza dettata dalla diffusione del contagio da Coronavirus. Quel progetto, dal titolo "Mi prendo cura di te", è giunto oggi a maturazione.
L'istituzione dell'Albo delle baby sitter dei Comuni dell’Unione Terred’Acqua, in particolare Calderara, che trovate in allegato in calce a questa pagina e che è stato fortemente voluto dalle Amministrazioni del territorio per rispondere ad un bisogno che l’attualità ha notevolmente acuito, vuole pertanto costituire uno strumento di sostegno delle iniziative di conciliazione autonomamente attivate dalle famiglie e persegue l'obiettivo di qualificare l'offerta di questo tipo di servizio di cura in ambito familiare.
L’elenco è costituito oggi dalle persone che nel 2019 hanno frequentato con profitto il corso di formazione per baby sitter organizzato dai Comuni dell’Unione Terre d’Acqua, in collaborazione con CADIAI, per l’acquisizione di competenze professionali per svolgere questo delicato lavoro. Il corso ha fornito alle partecipanti, attraverso gli interventi di esperti qualificati, le più importanti nozioni base relative allo sviluppo emotivo, cognitivo , sociale e sanitario del bambino nella età 0-6 ed ha previsto un periodo di tirocinio formativo.

Modalità di contatto 

Non è prevista da parte dei Comuni dell’Unione alcuna mediazione tra la famiglia e la professionista.
La famiglia contatterà direttamente la baby sitter individuata, per stipulare accordi personali, utilizzando l’indirizzo e-mail indicato, a fianco di ogni nominativo in elenco, nell'allegato Albo delle baby sitter. I Comuni dell’Unione Terred’acqua restano del tutto estranei alla contrattazione tra le parti ed all'eventuale rapporto di lavoro che abbia a costituirsi ricordando altresì che non è consentito rapporto di lavoro senza regolare contratto anche ai fini di bonus Inps eventualmente erogati, e declinano ogni responsabilità circa il mancato rispetto degli accordi contrattuali da parte di uno o di entrambi i contraenti e per eventuali atti e comportamenti delle parti che procurino danni morali e/o materiali all'altra parte. Sarà responsabilità esclusiva della persona che offre il servizio di baby sitting verificare la compatibilità di un eventuale proprio altro contratto di lavoro con lo svolgimento della prestazione.

Allegati

L'albo (pdf, 143.6 KB)

 

Fonte immagine: Freepik

Notizie Calderara: il nuovo numero

Il periodico dell'Amministrazione distribuito in tutte le case. Il link per leggerlo e scaricarlo online

È in distribuzione il nuovo numero di Notizie Calderara. Il periodico dell'Amministrazione Comunale viene consegnato in edizione cartacea in tutte le case calderaresi, ed è anche scaricabile come Pdf e consultabile in modalità sfogliabile. Sul numero di marzo c'è spazio per le notizie legate all'emergenza sanitaria, col nuovo hub vaccinale del "Pederzini", e per le anticipazioni sulla rassegna estiva. Apertura dedicata ai nuovi progetti dell'amministrazione, mentre i gruppi consiliari hanno dedicato il loro intervento al ricordo di Andrea Biancoli, consigliere comunale recentemente scomparso.

Contributo affitti emergenza Covid: scadenza prorogata al 9 aprile

Il bando è destinato a nuclei familiari di Calderara in difficoltà a causa dell'emergenza sanitaria. Scarica il bando e compila il modulo di richiesta

Aggiornamento 12 marzo 2021
La Regione Emilia-Romagna ha prorogato al 9 aprile 2021 la scadenza per la presentazione delle domande per il contributo al pagamento dell'affitto nell'ambito dell'emergenza Coronavirus. La data inizialmente prevista era il 15 marzo. Tutte le restanti informazioni, presenti nella news seguente, sono confermate.

 
Arriva il nuovo bando per i contributi al pagamento dell'affitto. Le risorse sono destinate a sostenere le famiglie in difficoltà in conseguenza dell’emergenza sanitaria causata dal virus Covid-19, e verranno assegnate ai possessori dei requisiti che avranno presentato la domanda a partire dal 12 febbraio e fino al 19 marzo 2021. Le risorse sono destinate a sostenere le famiglie in difficoltà nel pagamento dei canoni di locazione ad uso abitativo in conseguenza dell’emergenza sanitaria causata dal virus Covid-19. Il contributo è cumulabile con quelli eventualmente già ottenuti dai bandi emanati nel 2020. Le risorse sono della Regione Emilia-Romagna, il bando che riguarda Calderara di Reno è quello dell'ambito distrettuale dei Comuni di Terred'acqua/Pianura Ovest di Bologna.
Tutte le info sul bando e le modalità di partecipazione in questa sezione del sito.

Regali speciali per i bambini del Nido d’Infanzia di Calderara "Mimosa"

Giochi creativi, piantine, kit per la semina per restare vicini alle educatrici e continuare il percorso iniziato durante l'anno

Tenere aperto il percorso intrapreso con i bambini durante l’anno educativo, provare a stare comunque tutti vicini, seppure a distanza, ricordare ai piccoli alunni la quotidianità del loro nido sospesa ormai da quasi un mese. Nasce da queste esigenze l’idea delle educatrici e delle pedagogiste del Nido d’Infanzia di Calderara di Reno “Mimosa”: donare qualcosa di speciale a tutti, con la speranza di rivedersi prima possibile.
Per i bambini più piccoli le educatrici confezioneranno delle esperienze di gioco con l’impiego di materiali di ReMida (il Centro di riuso creativo di Calderara di Reno). La manipolazione di oggetti dalle forme e dai tessuti più diversi, regalano esperienze tattili al bambino e sono in armonia con le attività conosciute al Nido nei primi mesi di ambientamento. Una significativa continuità che vive lo spazio e il tempo dei bambini tanto piccoli: il qui ed ora!I bambini un po’ più grandi, invece, riceveranno una piantina di cui prendersi cura nelle loro giornate a casa insieme a mamma e papà, osservandone la crescita e i piccoli cambiamenti.Ai bambini più grandi verrà regalata l’esperienza della semina: una scatolina contenente dei semi, la giusta quantità di terra e un vasetto. E quando il Nido Mimosa riaprirà le sue porte i bambini porteranno con loro i doni ricevuti durante questa chiusura. Ed infine, le piantine, che a casa riceveranno il giusto nutrimento e “pizzichi” di gentilezza, troveranno poi dimora fissa nel giardino del nido d'infanzia, davanti ad ogni stanza e saranno proprio i bambini a piantarle con le educatrici. 

Il comunicato stampa

Il centro antiviolenza di Calderara lunedì 5 aprile sarà chiuso

Ecco tutti i numeri di utilità ed emergenza per chi vuole segnalare una situazione o prendere contatto con le operatrici dello sportello

Lo sportello antiviolenza di Calderara di Reno, solitamente aperto il primo lunedì di ogni mese, il prossimo 5 aprile, giornata festiva, non aprirà. Tornerà dunque il 3 maggio. Nato dalla collaborazione tra UDI, Unione donne in Italia, e Amministrazione Comunale, è attivo dallo scorso dicembre: ideato come luogo di accoglienza delle situazioni di violenza nei confronti delle donne e punto di ascolto e riferimento nel territorio, è gestito dalloperatrici volontarie dell'UDI che lavorano a stretto contatto con il Servizio Sociale del Comune.Rimangono comunque attivi sia i numeri di riferimento dello sportello, per prendere contatto con le operatrici,  che altri numeri di telefono, utili per la segnalazione diretta o indiretta di situazioni di emergenza o comunque difficili.

Ecco i numeri utili cui riferirsi per segnalazioni o per richiedere un incontro:

Sportello UDI

Aperto tutti i primi lunedì del mese (tranne il 5 aprile, giorno di Pasquetta) dalle 9 alle 11 al piano terra del municipio, in piazza Marconi 7 a Calderara di Reno.
Tel. 0516461283, attivo dal lunedì al venerdì - email gabriella.lelli@comune.calderaradireno.bo.it

Punto d'ascolto e consulenza legale Unione donne in Italia

Sede San Giovanni in Persiceto, via Rocco Stefani 7A
Tel. 051825272 - 3888947054

Numero verde anti-violenza e anti-stalking

1522

Giornata Mondiale della Consapevolezza sull'Autismo: il Municipio s'illumina di blu

Da 14 anni il 2 aprile si celebra una ricorrenza che richiama l'attenzione sul disturbo

Calderara anche quest'anno richiama l’attenzione di tutti sui diritti delle persone con sindrome dello spettro autistico e delle loro famiglie. Per questo il Municipio già da ieri sera, e lo sarà anche per tutta la giornata di oggi, è illuminato di blu: il 2 aprile ricorre la Giornata Mondiale della Consapevolezza sull'Autismo, e l'Amministrazione fornisce così il proprio contributo simbolico. La ricorrenza annuale World Autism Awareness Day, istituita dall’Assemblea Generale dell’Onu nel 2007 e da allora celebrata il 2 aprile di ogni anno, richiama l'attenzione sui diritti delle persone affette dallo spettro autistico. Si tratta dunque di momento di consapevolezza e riflessione importante perché, di anno in anno, incoraggia tutti gli Stati membri delle Nazioni Unite a prendere misure per sensibilizzare l’opinione pubblica.

Fino al 31 marzo le iscrizioni al Nido d'infanzia per il 2021/2022 con SPID

Le domande si possono presentare esclusivamente on-line. In un video l'open day virtuale del "Mimosa"

Da lunedì 1 marzo a mercoledì 31 marzo saranno aperte le iscrizioni al nido d'infanzia per l'anno educativo 2021/2022, per i bambini nati dal 1 gennaio 2019 al 31 gennaio 2021. Le domande di ammissione al nido d’infanzia possono essere redatte esclusivamente on-line, accedendo con SPID al portale SosiatHome. La frequenza al nido sarà consentita soltanto ai bambini in regola con l’obbligo vaccinale di cui alla Legge n. 119 del 31 luglio 2017.
Si precisa che i bambini già frequentanti il nido d'infanzia sono automaticamente iscritti anche per gli anni successivi al primo. Le loro famiglie devono dunque presentare solo l'eventuale richiesta di riduzione della retta, in base all'ISEE o per pluriutenza.

Maggiori informazioni sul nido d'infanzia comunale
Istruzioni per l'iscrizione (pdf, 74.9 KB)
Bando a.s. 2021/2022 (pdf, 93.0 KB)

Per ulteriori informazioni:
051.64.61.214 / 216

Video
Il personale del "Mimosa" ha realizzato un video di presentazione della struttura. Un open day virtuale, che dà la possibilità di cominciare a conoscere il nido e le educatrici. Per guardarlo, clicca qui.

Sezione primavera presso la Scuola dell'Infanzia Paritaria "A. Riguzzi"
Sul territorio è attiva una sezione primavera per bambini dai 24 ai 36 mesi presso la Scuola dell'infanzia paritaria "A.Riguzzi" (via Longarola, 58, Longara - Calderara di Reno, Tel.: 051.723201).

Servizio Civile Universale, tutti i colloqui in modalità online

Il calendario della selezione: per i 4 posti disponibili a Calderara i candidati sono 14

Si svolgeranno il 30 e 31 marzo i colloqui relativi al Comune di Calderara per la selezione dei giovani che svolgeranno, a partire da settembre 2021, il Servizio Civile Universale. Il progetto in questione è “Uniti per una comunità educante”, e riguarda tutti i Comuni dell'Unione Terred'Acqua: su 53 domande ammesse, 14 riguardano Calderara, dove tra Comune e Biblioteca saranno 4 i giovani tra i 18 e i 28 anni che svolgeranno l'attività.
Qui la news sul sito dell'Unione: https://bit.ly/3rUSFU9. Allegato a questa news il calendario delle prove.

In considerazione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 tutti i colloqui si svolgeranno in modalità online. I Comuni, tra i quali Calderara di Reno, provvederanno a breve a inviare via mail candidati una lettera di convocazione e un link con l’indirizzo e i dettagli per il collegamento.

 

Allegati

Calendario colloqui (pdf, 47.1 KB)

 

Giovedì 25 marzo alle ore 19 la prossima seduta del consiglio comunale: il link per seguirla

Si svolgerà in videoconferenza, si potrà seguire in diretta streaming. L'ordine del giorno

La prossima seduta del 2021 del consiglio comunale di Calderara di Reno è convocata per giovedì prossimo, 25 marzo, alle ore 19. A causa dell'emergenza sanitaria si svolgerà in videoconferenza. 
Per l'ordine del giorno, leggi qui
A questo link e sulla pagina Facebook del Comune sarà possibile vedere in streaming la diretta e la successiva registrazione della seduta.

Una convenzione per la rinascita della Golena San Vitale: previsti percorsi, aree didattiche e l'introduzione di nuove specie

L'accordo, che oltre il Comune di Calderara vede anche Aeroporto, Bologna, Castel Maggiore e la Città Metropolitana, rientra nella convenzione per la decarbonizzazione dello scalo

Rinaturalizzazione e valorizzazione del territorio. È l’obiettivo della convenzione che, nell’ambito degli accordi di decarbonizzazione dell’Aeroporto “Marconi”, permetterà di effettuare interventi di grande valore e impatto ambientale in una zona di pregio del Comune di Calderara, la Golena San Vitale. Area di riequilibrio ecologico e sito di interesse comunitario (SIC), si tratta di 69 ettari divisi tra i comuni di Bologna, Castel Maggiore e Calderara - sul cui territorio, nella frazione di Lippo, ne ricade la gran parte -, che sarà oggetto a breve di interventi ritenuti importanti per l’attuazione del Masterplan dell’Aeroporto. Di qui la convenzione che sancisce la collaborazione tra gli Enti, ora approvata e sottoscritta dalla Giunta Comunale di Calderara, fermo restando che gli oneri economici saranno a carico dello scalo bolognese.
Gli interventi previsti nella convenzione, i cui lavori saranno avviati entro breve tempo, valorizzeranno la Golena, che data la posizione a ridosso dell’argine e la sua particolare collocazione geografica ha delle peculiarità relative al terreno e alla flora e fauna presenti nel sito. Ecco le opere previste:

  • verranno ridefiniti l’ingresso da via Aldina e i percorsi, con la sistemazione del verde e di coperture per l’accoglienza dei visitatori;
  • sono previsti interventi di reintroduzione di alcune specie vegetali e di ricreazione o conservazione dell’habitat originario;
  • sarà creata un’area didattica per la conoscenza della biodiversità. Si prevede la realizzazione di alcuni habitat specifici: pozze d’acqua a differenti livelli per le specie erbacee elofite e idrofite; sassaie e cumuli di sabbia per la riproduzione dei rettili; un formicaio didattico; casette nido per ghiri, pipistrelli, rapaci e molte altre specie selvatiche.

L’accordo firmato da Calderara, Bologna, Castel Maggiore, Città Metropolitana e Aeroporto è uno degli interventi dell'accordo attuativo territoriale di decarbonizzazione del “Marconi”, che poco più di un anno fa, nel gennaio 2020, vide un passo decisivo: il sì alla creazione a Lippo di una fascia boscata importantissima per l’assorbimento dell’anidride carbonica, in totale 40 ettari tutti a disposizione della comunità, con un assorbimento annuo di 2.680 tonnellate di CO2. La creazione di questo imponente “muro” verde e i nuovi interventi alla Golena San Vitale rappresentano un segnale importante della centralità che l’ambiente ha nelle politiche dell’Amministrazione Comunale.

Qui il comunicato stampa.

Foto di Peter Zullo

 

Iniziative estive 2021: un bando per le associazioni del territorio

Il Comune promuove nuove forme di collaborazione in vista della realizzazione del cartellone. La scadenza è fissata lunedì 5 aprile

Il Comune di Calderara di Reno intende organizzare una rassegna di attività all’aperto da realizzare prevalentemente nei mesi di giugno e luglio 2021, compatibilmente con le condizioni dettate della pandemia da Covid-19. L'Amministrazione, in vista di questo appuntamento, propone in via sperimentale forme di collaborazione inedite finalizzate a realizzare il programma estivo con il coinvolgimento diretto della comunità. La collaborazione, a fronte di un contributo forfetario a sostegno dell’autofinanziamento delle associazioni, riguarderà:

  • gli allestimenti delle aree dedicate all’accoglienza del pubblico nelle giornate di attività della rassegna culturale;
  • il coordinamento e la supervisione delle attività delle associazioni nelle giornate ad esse dedicate e realizzate nella piazza davanti alla Casa della Cultura;
  • la collaborazione allo svolgimento della rassegna musicale “Notti di Note” nella frazione di Sacerno (3 concerti di musica classica all’aperto);
  • la realizzazione di escursioni a piedi e/o in bicicletta sul territorio.

 

La rassegna, della durata di 9 settimane, prevede:

  1. un cartellone curato da Culturara con attività artistiche e culturali rivolte a un pubblico locale e sovralocale, che si terrà in città e nelle frazioni;
  2. un programma di iniziative di animazione organizzate dalle associazioni e realizzate nella piazza davanti alla Casa della Cultura

Per partecipare al bando leggi la notizia sul sito di Culturara, il sistema culturale di Calderara: in questa pagina tutte le info e i documenti. Per partecipare al bando è necessario essere iscritti da almeno 6 mesi al registro delle Libere Forme Associative del Comune di Calderara di Reno; le domande di partecipazione devono pervenire alla Pec del Comune entro il 5/04/2021.

Nella foto di Salvatore Lumia una serata della rassegna 2020

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2014/02/07 13:40:00 GMT+2 ultima modifica 2021-04-16T13:43:33+02:00

Valuta questo sito